Test sui <form>

L'odissea dei form con i fogli di stile

Nell'ambito dello sviluppo con i fogli di stile, i form (moduli) sono senz'altro uno dei punti più difficili da affrontare. Le maggiori difficoltà nascono dalla diversa interpretazione che i browser hanno degli elementi che compongono i form, diversità che nasce dal diverso stile di default applicato ai form e dal supporto alle specifiche dei fogli di stile.

Scopo dei seguenti test è quello di mettere in evidenza tali differenze in base a particolari situazioni create appositamente. I browser presi in considerazione sono Firefox 1.5, Opera 8.53, Opera 9 beta, Internet Explorer 6 tutti su piattaforma Windows.

Test n.1
Il form di base è un modulo di ricerca tramite Google. In questo primo test gli stili applicati sono minimi, poichè lo scopo è quello di mettere solo in evidenza le differenti rappresentazioni di default dei browser.
Test n.2
In questo secondo esempio si cominciano a posizionare gli elementi input e label tramite float. Si applicano gli stili anche all'elemento fieldset.
Test n.3
In questo terzo esempio si è applicata la dichiarazione display: inline-block agli elementi label ed input unita al vertical-align.
Test n.4
In questo test si è scelto di dichiarare un'altezza unita alla larghezza e con l'aggiunta di un'interlinea per ottenere l'allineamento verticale del testo presente in label con i restanti campi del form.
Test n.5
Si sono riprese le precedenti dichiarazioni, ma si sono omesse dichiarazioni dirette per gli elementi label ed input, racchiusi questa volta in elementi span.
Test n.6
In questo ultimo test si è ripreso l'uso del float solo per l'elemento label, sistemando gli altri elementi attraverso padding e marginazione.

Conclusione?

Lo scopo di mettere in evidenza le differenze fra i browser è stato raggiunto. Si è scoperto che all'atto pratico anche i browser aderenti agli standard come Firefox ed Opera presentano notevoli differenze di visualizzazione. In definitiva, i problemi con Internet Explorer non sono i soli che si devono affrontare. Un solo Vangelo ma molti evangelisti.

Gabriele Romanato - Vasto, 16 marzo 2006